Agriturismo il Gruccione … D’Incanto!!!

Weekend di festa,  tempo non bello bellissimo, niente lavoro tutto il mio essere freme per poter respirare aria pulita ma non ho voglia di mettermi in viaggio e sorbirmi l’immancabile traffico…. mi affido al dio google che prontamente mi porge la soluzione. Uscita tangenziale di Agnano via San Gennaro… Azienda vitivinicola Monte Spina con annesso agriturismo, le cose iniziano a farsi interessanti. Possibilità di visitare e passeggiare nei vigneti, inizio a pensarci seriamente…acquistare i prodotti dell’azienda e pranzare con un panorama mozzafiato… ecco qua ho deciso!!!

All’hotel San Germano si gira a destra e si segue la strada per circa un 1km, poi attenti che è necessario inerpicarsi in una stradina stretta stretta e non asfaltata per circa 300/400 metri e poi si arriva, scendi e ti accorgi che nonostante la nostra bellissima Napoli  è ad un tiro di schioppo qui c’è pace e tranquillità ed un panorama che incanta … peccato che è autunno inoltrato e non si può pranzare all’aperto.

Ci invitano a visitare l’azienda e fare una passeggiata prima di pranzo invito che accettiamo volentieri, le vigne con i loro colori autunnali sono davvero qualcosa di unico e la sensazione di aria pulita è davvero un lusso in città. Oltre alle vigne ed all’orto c’è anche una piccola fattoria didattica con un cavallo, oche e galline e tanto spazio dove i bimbi possono sfrenarsi.

La fame si fa sentire e rientriamo, il servizio è cortese, gentile e mai invadente, la sala accogliente e fortuna nostra è tutta per noi … :D. Si inizia con un antipasto classico a base di salumi e formaggi.

Ma dalla cucina si vede che si stanno scaldando. Da bere un buon spumante metodo classico brut a base di Falanghina e col nome della  moglie del proprietario “Terry”… non male, unica segnalazione io lo avrei servito nei calici ampli per goderne a pieno i profumi.

Si continua con un bel cuoppo di alici fritte al momento, croccanti, calde e mangiate avidamente con le mani. Concludiamo con quello che per me è stata la vera sorpresa e la star della giornata. Il polpo con cipolle, carote ed una grattata di buccia di limone. Piatto profumato, il polpo morbido e le cipolle novelle a finire davvero una goduria.

Siamo in gradevole compagnia con gli amici di sempre ed il tempo sembra essersi fermato… la prima bottiglia di spumante è già bella che finita ed i bimbi giocano allegramente aspettando che arrivi il primo … dei golosi fusilli speck e funghi, presi nel loro terreno.

Ci incitano a continuare ma dopo l’abbondante antipasto chiediamo solo un assaggio di arrosto servito con contorno di patate. Il dolce è un buon tortino al cioccolato anche se pare che la loro specialità siano le graffette … vuol dire che le assaggeremo la prossima volta :D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *